barralunga

REES Marche

RSS logo

Calendario

    Beni comuni

    La situazione è del tutto chiara. Diffondete!

    Sulla nostra Terra, in quest'epoca, pochissimi stanno dominando e asservendo moltissimi e pochissimi hanno la maggior parte delle risorse finanziarie.
    Lo strumento principale di questo dominio sono proprio le risorse finanziarie e il controllo sull'emissione del denaro e del credito
    14 maggio 2012 - Loris Asoli

    *  Sulla nostra Terra, in quest'epoca, pochissimi stanno dominando e asservendo moltissimi e pochissimi hanno la maggior parte delle risorse finanziarie.

    *  Lo strumento principale di questo dominio sono proprio le risorse finanziarie e il controllo sull'emissione del denaro e del credito

    *  Questo controllo si esercita con i seguenti strumenti:

    -   La privatizzazione e il controllo  delle banche centrali degli stati e dell'UE. Questo processo è avvenuto nel corso degli ultimi decenni.  Con ciò gli stati hanno perduto la loro sovranità monetaria

    -   La creazione dei paradisi fiscali e la creazione del denaro dal nulla in alcune banche d'affari lì collocate, ma anche in banche dei nostri stati (USA, Inghilterra, ecc.)

    -   I sistemi opachi e non controllabili di registrazione elettronica delle transazioni finanziarie da un soggetto ad un altro, sotto il controllo delle banche più potenti

    *  Dove e quando il potere del denaro non basta per asservire i popoli, vengono usate le varie mafie e gli eserciti, che però sono pagati ugualmente attraverso il controllo sul denaro e sulle finanze.

    *   Tutte le popolazioni sono tenute con un livello di denaro molto basso.  Manca denaro ovunque, presso i cittadini, le famiglie, le imprese, le banche non colluse con la grande finanza, gli stati.  Anche l'alto livello di disoccupazione è uno specchio della mancanza di risorse monetarie, che servirebbero per favorire l'avvio di iniziative economiche virtuose.

    *  Al contrario, fuori della vita reale e dell'economia reale, sono presenti masse infinitamente enormi di denaro parassitario, speculativo, dedito solo alla rendita finanziaria e al potere, al parassitaggio e vampiraggio sull'economia e sulle popolazioni

    *  Perfettamente funzionale al potere del capitale finanziario parassitario sono stati tutti i processi della globalizzazione, così come è oggi intesa e come è stata realizzata: totale libertà per i capitali finanziari di spostarsi, alla velocità dei clic dei computer, da un paese all'altro, da una moneta all'altra, da un pacchetto azionario ad un altro, da una impresa all'altra, da un affare all'altro, da una speculazione all'altra, senza curarsi delle conseguenze che questo possa avere sulla economia e sulla vita reali, compresa la salute della popolazione e la vita del nostro pianeta.

    *  Tanto più l'economia reale è indebolita e non è più in grado di consentire affari sufficienti per tutte le masse finanziarie speculative, quanto più questo capitale finanziario parassitario si dedica ora ad acquisire tutti i beni della Terra: i terreni produttivi in primo luogo (land grabbing), ma anche le miniere, le imprese e i complessi industriali, le banche, i beni e i servizi pubblici di ogni genere.  Di qui le pressioni sugli stati a vendere e privatizzare tutti i beni delle loro popolazioni

    *  I politici di tutti gli stati hanno venduto il loro potere e il potere delle loro popolazioni, alla grande finanza speculativa internazionale. Il potere di per sé starebbe nelle mani della politica, perché essa ha il compito di fare le leggi, ma i politici per incompetenza o insipienza o per corruzione, hanno finito per fare leggi favorevoli al dominio della grande finanza speculativa; hanno ceduto alle pressioni di lobbying della finanza al potere, che certamente dispone di mezzi molto più potenti di quelli della politica.

    *  Il nostro Mario Monti è uno dei tanti politici che servono la grande finanza internazionale, contro l'interesse del popolo italiano e dell'umanità.

    *  Attualmente le popolazioni sono ridotte come pesci in una fossa a cui viene sottratta gradualmente l'acqua.  Avremmo il potere di essere delfini in pieno Oceano, ma abbiamo scelto di essere pescetti in una pozza a cui viene sottratta l'acqua!
    Che fine faremo? Moriremo boccheggiando?

    *  Qualsiasi iniziativa economica virtuosa e qualsiasi stile di vita virtuoso viene reso impotente ad operare un vero cambiamento esteriore, finché non è risolto alla base il problema finanziario e monetario.


    COME MAI CI TROVIAMO IN QUESTA SITUAZIONE?

    Come mai ci troviamo in questa situazione di civiltà umana e non riusciamo a uscirne fuori?  Come mai l'evidenza neppure si vede?  Sarebbe estremamente semplice risolvere i problemi attuali e realizzare una civiltà del benvivere per tutti.

    Ciò che subiamo è lo specchio di quello che siamo!

    Ognuno di noi vorrebbe vivere di rendita finanziaria.  Le persone che giocano al lotto e a tutti gli infiniti altri giochi d'azzardo, nonostante la crisi, stanno aumentando!  E allora è giusto essere dominati da chi sa realizzare veramente la più grande rendita finanziaria.

    Ognuno di noi, nel proprio piccolo, vorrebbe, se potesse, esercitare il potere e imporre il proprio punto di vista per il proprio interesse, in famiglia, sul lavoro, fra gli amici, nella comunità locale in cui vive e nella società.  E allora è giusto essere dominati da chi il potere sa meglio esercitarlo!

    Ognuno di noi ha accettato il principio dell'economia moderna: dal coltivare il mio egoismo e dall'egoismo di tutti, ne consegue il bene economico di tutti.  Principio evidentemente falso, ma accettato e vissuto, per cui è giusto essere dominati da chi sa meglio coltivare l'egoismo.

    QUALE E' LA SOLUZIONE A QUESTA SITUAZIONE?

    E' una doppia rivoluzione!

    La rivoluzione interiore, il cambiamento dei propri pensieri, sentimenti, intenti volitivi, il cambiamento della vibrazione della propria anima e della propria coscienza, del proprio essere vero.  Il fuoriuscire dell'anima dalla melma della volontà di potere, invidia, aggressività, attaccamento ai beni della Terra,  ma anche dalla depressione, sentimento di impotenza, sfiducia, pessimismo.  Fuoriuscire dall'egoismo, dalla centratura su se stessi e sui propri interessi contro quelli degli altri.  Entrare gradualmente nella visione dell'altro e della comunità come la propria vera ricchezza.

    La rivoluzione esteriore: pretendere la statalizzazione delle banche centrali e della BCE e la riappropriazione della sovranità monetaria da parte degli stati, da usarsi per iniziative economiche virtuose, a vantaggio delle popolazioni, e non per gonfiare gli apparati statali; pretendere la piena trasparenza su ogni fatto finanziario e su ogni transazione finanziaria e la chiusura totale dei paradisi fiscali e delle banche che operano in essi; rinnovare totalmente la politica, verso un potere diffuso e partecipativo; ciò non è possibile fino a che non vengono rinnovate la finanza e l'economia, perché oggi le persone non hanno tempo, mentre in una economia di giustizia e rettitudine sarà sufficiente lavorare mezza giornata per il benessere e ben-vivere di tutti.  Offrire l'occupazione a tutti, senza alcuna eccezione, perché il lavoro ed il reddito di base sono un diritto. Rispettare la natura e l'ecologia del pianeta. Migliorare e non distruggere la vita naturale sulla Terra.


    Alcuni link per approfondire: 

    La dittatura della finanza: abbiamo tradito il vangelo?  di Alex Zanotelli
    http://www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/appelli/indice_1332504595.htm

    Attraverso 18 filmati, il resoconto di un importante convegno di economia, con un gruppo di economisti americani, tenutosi di recente in Italia, sul tema della sovranità monetaria.  Sul  seguente link trovate la voce "Video Summit" per accedere ai video e la voce "dispensa didattica di base" .  Abbiamo perduto la sovranità monetaria a favore dei banchieri: per questo siamo nei guai
    http://democraziammt.info/

    La soluzione facile, immediata, definitiva ed unica ai problemi del debito pubblico e della recessione
    http://web.resmarche.it/resmarche/articles/art_2444.html

    Dal presidente del parlamento europeo la conferma: le banche ci stanno truffando
    http://www.byoblu.com/post/2012/04/03/Dal-presidente-del-Parlamento-Europeo-la-conferma-le-banche-ci-stanno-truffando.aspx








    Sito realizzato con PhPeace 2.6.6

    PhPeace è software libero, e ognuno è libero di ridistribuirlo secondo le condizioni dellaLicenza GNU GPL

    A meno di avvisi di particolari (articoli con diritti riservati) il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato.

    validateXHTMLcclvalidateCSS

    Segnala eventuali errori al WebMaster | RSS logo