barralunga

REES Marche

RSS logo

Calendario

    Beni comuni

    L'orizzonte strategico del triennio 2008/10

    (Testo originale completo)
    21 giugno 2009 - Redazione Rees Marche

    L'obiettivo generale che REES Marche si propone di raggiungere nell'arco del triennio 2008/10 è delineato dall'avvio della costruzione di Distretti di economia solidale (DES) territoriali.

    Nel Documento programmatico sono espressi i valori e i principi che ispirano l'impegno per la realizzazione della finalità principale dell'Associazione, che è la costruzione di un nuovo sistema economico e sociale, orientato al bene comune ed alternativo all'attuale modello capitalista e neoliberista.

    Le Aree strategiche individuate

    Si individuano le seguenti aree strategiche:

    1. Area dell'identità;
    2. Area del nuovo immaginario;
    3. Area dei rapporti economici;
    4. Area dei territori e delle istituzioni.

     

    Definizione delle priorità e organizzazione

    Quelle che seguono rappresentano le priorità individuate. In  ogni area strategica possono operare uno o più gruppi di lavoro; per ogni area, inoltre, si individua un coordinatore con il compito di facilitare la messa a punto dei piani attuativi annuali d'area e la realizzazione concreta delle attività attraverso i gruppi di lavoro (vecchi e/o nuovi).

    1. Area dell'identità

    Obiettivo generale: coinvolgere soci e altri soggetti nelle attività associative

    Gruppi di lavoro: Gruppo relazioni, ......

    Facilitatore d'area: Davide Guidi

    • rafforzare la conoscenza reciproca fra i componenti degli organi sociali, anche in relazione alla loro rappresentatività dei soggetti giuridici e dei territori;
    • rafforzare, anche con incontri territoriali, la conoscenza reciproca e l'interazione fra  persone e fra soggetti giuridici soci REES;
    • favorire, anche con incontri territoriali, lo scambio di reciprocità fra i soci REES e fra i soci e l'Associazione, anche individuando le modalità migliori di realizzarlo;
    • ampliare la base associativa, sia con il coinvolgimento in particolare di soggetti giuridici appartenenti ai settori di base dell'economia solidale, sia con l'inclusione di nuovi settori (ad esempio giustizia/legalità, informazione critica, partecipazione democratica);
    • operare affinché REES sia riconosciuta da imprese, associazioni, enti pubblici, singole persone, come punto di riferimento organizzato per la costruzione del nuovo sistema basato sull'economia solidale;
    • rafforzare la capacità di REES di partecipare e farsi conoscere in occasione di svariate iniziative territoriali sia proprie sia organizzate da soggetti terzi;

     

    2. Area del nuovo immaginario

    Obiettivo generale: permeare la società  marchigiana con la cultura dell'economia solidale

    Gruppi di lavoro: Scuola delle Alternative, Gruppo comunicazione, ......

    Facilitatore d'area: Loris Asoli

    • avviare un percorso di valutazione ed eventuale riprogrammazione degli strumenti di comunicazione interna ed esterna (mailing list, bollettino, notiziario, sito, forum e incontri tematici virtuali e residenziali);
    • consolidare il percorso della Scuola delle alternativa e la sua strutturazione nelle seguenti  aree: ricerca, formazione;   
    • rafforzare la capacita di REES di comunicare all'esterno, intrecciando rapporti stabili con giornali, radio, TV, canali di informazione indipendenti (ad esempio Telestreet).

     

    3. Area dei rapporti economici

    Obiettivo generale: favorire l'attivazione di sinergie ed interazioni tra soggetti economici solidali

    Gruppi di lavoro: Gruppo economia, ......

    Facilitatore d'area: Cristiana Tava

    • favorire l'attivazione di percorsi di filiera fra i soggetti economici soci REES;
    • rafforzare il rapporto con i Gruppi di Acquisto Solidali delle Marche, in quanto soggetti organizzati di consumatori solidali e favorire la nascita di nuovi gruppi;
    • favorire l'avvio di processi di aggregazione della domanda e della offerta di beni e servizi dell'economia solidale, anche attraverso il rafforzamento di reti distributive;
    • favorire la riconversione all'economia solidale dei soggetti economici interessati e la nascita di nuovi (incubazione di impresa).

     

    4. Area dei territori e delle istituzioni

    Obiettivo generale: localizzarsi, favorire le relazioni con le istituzioni e ricercare risorse umane e finanziarie

    Gruppi di lavoro: Gruppo Assores, Gruppo relazioni e risorse,  ......

    Facilitatore d'area:

    • favorire il graduale processo di organizzazione territoriale di REES;
    • organizzare eventi culturali, manifestazioni e percorsi locali in grado di contaminare, valorizzare, rafforzare e creare relazioni, facilitare lo scambio economico di beni e servizi;
    • rafforzare l'attivazione di relazioni e collaborazioni con l'Ente Regione e le altre Amministrazioni locali.

     

    Le disponibilità umane e finanziarie

    Per consentire l'effettiva realizzabilità delle attività, si ritiene non più eludibile la necessità di affiancare impegno volontario e lavoro remunerato, individuando le disponibilità umane e le risorse monetarie occorrenti per ogni area strategica e/o singola azione.

    Fra le possibili fonti attivabili si evidenziano:   

    • finanziamenti derivanti dalla presentazione di specifici progetti ad enti locali;
    • finanziamenti derivanti dalla presentazione di specifici progetti europei;
    • finanziamenti derivanti dalla presentazione di specifici progetti a soggetti finanziatori di natura privata coerenti con l'approccio dell'economia solidale;
    • finanziamenti derivanti dai soci;
    • borse lavoro istituite dalle Province;
    • ragazzi e ragazze in servizio civile volontario.

    Sito realizzato con PhPeace 2.6.6

    PhPeace è software libero, e ognuno è libero di ridistribuirlo secondo le condizioni dellaLicenza GNU GPL

    A meno di avvisi di particolari (articoli con diritti riservati) il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato.

    validateXHTMLcclvalidateCSS

    Segnala eventuali errori al WebMaster | RSS logo