barralunga

REES Marche

RSS logo

Calendario

    Beni comuni

    Decrescita

    11 Articoli
    • "Presi per il PIL", un documentario sulla decrescita in corso

      Sta per nascere il primo documentario sulla decrescita:Presi per il PIL, un lavoro che parte dal basso e tramite il quale si cercherà di documentare esperienze virtuose in Italia. Un Paese che, nonostante tutto, riesce ancora a stupire per la semplicità creativa di molti suoi cittadini che, stanchi di stare ai giochi prestabiliti da politici, economisti e pubblicitari, hanno deciso di emanciparsi da un sistema basato completamente sulla crescita illimitata dei consumi, dell’economia… e del PIL.
      17 maggio 2011 - Andrea Bertaglio
    • Decrescita e occupazione

      Una delle obbiezioni che più di frequente viene avanzata alla decrescita è che provocherebbe una diminuzione dell'occupazione. A maggior ragione in questo periodo in cui le economie dei paesi industrializzati stanno attraversando una crisi da cui non sanno come uscire. [...]
      16 aprile 2011 - Maurizio Pallante
    • Verso una politica critica e solidale

      Pubblicazione di un intervento al convegno nazionale dei gas
      "Fino a che punto i valori, le scelte e le pratiche, le forme che abbiamo assunto sono portatori di una di una dimensione politica più complessiva, di un orizzonte di trasformazione sociale? E attraverso quale processo e quale percorso possiamo assumere un ruolo e una responsabilità politica più ampia di miglioramento di noi stessi e del mondo in cui viviamo?"
      27 giugno 2010 - Redazione Rees Marche
    • Progetto Orto Antico

      Una piccola oasi di biodiversità nelle Marche dove vengono coltivate oltre 500 antiche varietà di ortaggi a rischio estinzione.
      8 maggio 2010 - Andrea Bizzocchi
    • Serge Latouche: "Scommettiamo sulla decrescita"

      Per il filosofo ed economista francese è la via d'uscita dalla crisi. "Non siamo più minacciati dalla catastrofe, siamo già nella catastrofe, e abbiamo il privilegio fantastico di assistere al crollo della civiltà occidentale"
      8 novembre 2009 - Fabrizio Ricci
    • Democrazia della Terra, Decrescita, Economia Solidale e Gilania: o tutto o niente

      [...]Non a caso per milioni di anni l'umanità in ogni dove ha venerato la Terra come la donna perchè fertile e feconda, donatrice di vita.[...]
      22 ottobre 2009 - Germano Caputo Licastro
    • Latouche e la genesi della décroissance

      Parlare di decrescita significa fare riferimento a colui che più di ogni altro ha contribuito a costruire, sviluppare e diffondere la "provocazione" e l'urgenza di un'inversione e di un cambiamento radicale negli orientamenti socio-economici contemporanei: Serge Latouche.
      10 maggio 2009 - Nathan Zippo
    • Il benessere nella società della crescita: valenze psicologico - sociali, economiche e culturali

      Tesi di Laurea di Alessandro Dei Anno Accademico 2006-2007
      Università degli Studi di Firenze Facoltà di Psicologia
      28 marzo 2009 - Alessandro Dei
    • Introduzione a la Decrescita economica

      Tesi di laurea: LA DECRESCITA ECONOMICA (relatore Antonio G. Calafati) - data di discussione: 13 febbraio 2009
      Sia che sarà una scelta, sia che sarà una necessità.. il futuro è la decrescita.
      26 marzo 2009 - Nathan Zippo
    • Decrescita o Impoverimento?

      21 maggio 2008 - Marco Cedolin
    • Decrescere ed essere sobri

      [...] Alla “crescita infelice” va contrapposta l’idea della “decrescita felice”, che significa riequilibrare il rapporto tra persone e merci, tra avere e essere, tra individuo e collettività, tema che ha attraversato tutta la storia della cultura occidentale e oggi torna ad interrogarci con maggiore forza, perché non riguarda più soltanto la sfera della felicità individuale, ma la stessa sopravvivenza della specie.
      Michele Altomeni

    Feed Rss

    News ed articoli dalle Aree Tematiche e dai GAS

    Sito realizzato con PhPeace 2.5.9

    PhPeace è software libero, e ognuno è libero di ridistribuirlo secondo le condizioni dellaLicenza GNU GPL

    A meno di avvisi di particolari (articoli con diritti riservati) il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato.

    validateXHTMLcclvalidateCSS

    Segnala eventuali errori al WebMaster | RSS logo