barralunga

REES Marche

RSS logo

Calendario

    Beni comuni

    Comuni

    In un Paese sprovvisto di un piano energetico nazionale, dove la classe dirigente insegue le grandi opere e alimenta il mito di una crescita senza limiti, trovare esperienze virtuose dal basso può sembrare velleitario, quasi di semplice testimonianza. E’ qui che entra in gioco la replicabilità dei progetti, il buon senso delle sperimentazioni in atto, la capacità di narrare le esperienze migliori e di contaminare quanti più sindaci possibili. Pensiamo infatti a quanti edifici, automezzi, servizi, persone, governano e gestiscono per conto di migliaia di comunità locali i nostri sindaci: sedi istituzionali, scuole, ospedali, impianti sportivi, biblioteche, musei, pubblica illuminazione, ecc. Centinaiai di migliaia di luoghi pubblici per la stragrande maggioranza illuminati male e riscaldati (o raffrescati) peggio. Il piano di efficienza energetica dei Comuni deve partire da qui, da una valutazione analitica e scrupolosa dei consumi storici, degli impianti esistenti, delle tecnologie in uso. Obiettivi dichiarati dell’operazione devono essere la riduzione dei consumi e il contenimento delle emissioni di CO2 in atmosfera, ma anche il risparmio economico per la pubblica amministrazione e il raggiungimento degli obiettivi del protocollo di Kyoto. Tutto questo darà il via ad un circuito virtuoso che potrà alimentarsi anche con la creazione di nuovi posti di lavoro finalizzati al bene pubblico. Se poi ai piccoli comuni cominciano ad affiancarsi grandi città, magari del Nord industrializzato e sviluppista per professione,(vedi il comune di Padova) forse allora c’è davvero qualcosa di più di una speranza di cambiare.
    1 Articoli
    • Ecovillaggi e Comuni

      La storia umana è attraversata da esperienze in cui gruppi più o meno numerosi di persone decidono di aggregarsi in una comunità per sperimentare e condividere uno stile di vita alternativo a quello dominante.
      Michele Altomeni

    Feed Rss

    News ed articoli dalle Aree Tematiche e dai GAS

    Sito realizzato con PhPeace 2.5.9

    PhPeace è software libero, e ognuno è libero di ridistribuirlo secondo le condizioni dellaLicenza GNU GPL

    A meno di avvisi di particolari (articoli con diritti riservati) il materiale presente in questo sito può essere copiato e ridistribuito, purchè vengano citate le fonti e gli autori. Non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale pubblicato.

    validateXHTMLcclvalidateCSS

    Segnala eventuali errori al WebMaster | RSS logo